SCOOP SCOOP SCOOP

ScanImage734Intervista in esclusiva a un membro della banda Carminati

Ma è proprio vero che con i profughi e in particolare con i Rom
si fanno affari più lucrosi che con la droga?
– Ormai è inutile negarlo. Tra false fatturazioni, insediamenti abusi e corruzione dei politici.
i profughi e i Rom sono un grosso affare: a Roma un affare da 40 milioni all’anno..


Le faccio un esempio, per un bambino Rom che chiede asilo e viene accolto lo Stato stanzia 91 euro al giorno.. e per un adulto 38 euro. Lì chiudi là in campo mal servito e intaschi quasi tutto.
Poi attorno a sti immigrati e la loro accoglienza c’è tutto un indotto.
Sì, si guadagna più che con la droga.
E poi c’è il doppio sfruttamento.
– Doppio sfruttamento?
Ma sì non c’è solo lo sfruttamento economico degli immigrati ma anche quello politico.
Che a noi serve moltissimo per piazzare i nostri uomini nelle istituzioni.
Noi ci mandiamo militanti fascistoidi a protestare contro l’immigrazione e contro i campi Rom
da noi gestiti, sobilliamo la gente contro gli immigrati e sono tutti voti per la destra.
Ha visto Alemanno? Ci ha dato in concessione il campo Rom e poi era in prima fila
a protestare contro il campo Rom. La famosa politica del doppio sfruttamento.
Che noi a Roma abbiamo copiato da quello della Lega al nord.
– La Lega. Cosa c’entra la Lega?
– Il doppio sfruttamento lo abbiamo imparato dal miracolo economico del Nor-Est.
Capannoni che spuntavano come funghi riempiti da operai immigrati e clandestini.
manodopera a basso costo. E poi la domenica imprenditori e artigiani dei capannoni in piazza con la Lega a protestare contro l’immigrazione in generale e quella clandestina in particolare.
La fortuna politica di Bossi e Maroni-Salvini stava tutta lì: favorire l’arrivo dei clandestini da sfruttare nelle fabbrichette del Nor-Est per poi additarli la domenica come il nemico numero uno degli italiani e prendere un sacco di voti..
Salvini senza i clandestini sarebbe un politico finito: ha tutto l’interesse a far entrare clandestini.
Mica come i buonisti coglioni della sinistra che politicamente non ci guadagnano un cazzo dal loro buonismo,
– Ma Marino non siete riusciti ad arruolarlo tra le vostre fila …
– Quello no. Ma abbiamo provato a farlo fuori politicamente con il giochino delle multe
per divieto di sosta. E per poco ci riuscivamo. Adesso contiamo sui grillini…
– I grillini!?
Sì, i grillini, quelli sono onesti ma politicamente non contano un cazzo.
Qualsiasi cosa succeda loro chiedono le dimissioni. Adesso le chiedono per Marino.
Spero che ci riescano.

Mirco Stefanon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: